P.S.: scusa non ricordo quanti capitoli è la serie di appuntamento al buio lo schema del tuo impianto!
Se metti uno schema dell' impianto si potrebbe ragionare meglio sul dimensionamento del circolatore.
Ciao Edolegna, quel circolatore dovrebbe essere un 1,5mc x 6,5 mt.
Per quanto riguarda il modulo, possiamo conoscerne le perdite di carico seguendo sul diagramma la curva relativa al modello voluto.evitando cioè tutte quelle curve a 90 gradi!Facilmente otterrai che messaggio incontri sesso la caldaia va in ebollizione o non puo' utilizzare tutta la sua potenzialità.Troviamo nel nostro caso che per il gruppo di pompaggio diretto M2 ad una portata di 2150 kg/h corrisponde una perdita di carico di 0,75 m di colonna dacqua.C'è anche da dire che potresti avere un aiuto dall' impianto di riscaldamento, collegato in parallelo al puffer, cioè una parte del calore potrebbe essere utilizzato in contemporanea dai termosifoni.E inoltre un dato di fatto il tipo di modulo che si utilizza, che conosciamo già a priori in quanto scelto in base al tipo di impianto da realizzare.Il tuo circuito pero' e sicuramente chiuso, quindi le perdite di carico sono solo causate da: 1- le curve 2- la lunghezza dei tubi e loro diametro 3- lo scambiatore.La scelta del circolatore più adatto è basilare per garantire nellimpianto una portata tale che si sviluppi la potenza stabilita in fase di progettazione e per evitare problemi nel funzionamento.Con i soli teorici 15 hl del tuo circolatore il dT diventa di 20 gradi fra andata e ritorno, troppi per il buon funzionamento della caldaia (calcola anche qualche grado in piu' per le perdite dello scambiatore.).Esempio : per un impianto che utilizza un gruppo diretto M2 e che richiede una potenza, p 50 kW con un salto termico, dt 20 K calcoliamo la portata: (50 kW X 860 20K 2150 kg/h.Nota: alla portata desiderata, se necessario, è possibile calcolare con procedimento matematico la caduta di pressione causata dalla presenza di un dispositivo idraulico, quando se ne conosce il Kvs; pertanto, con buona approssimazione, assumendo la temperatura standard pari a 20C e trascurando gli effetti dovuti.
Dal grafico, il circolatore Star RS 25/6 per una portata di 2150 kg/h ha una prevalenza di 3,6.: considerato che, il modulo ne assorbe 0,73 m, rimarrà 2,87 m (poichè 3,6 - 0,73 2,87 m) di colonna dacqua disponibile per compensare le perdite.
Dobbiamo ora quantificare le perdite di carico del nostro impianto, in modo tale da scegliere un circolatore che non risulti sottodimensionato.
Circolatori per acqua di riscaldamento senza problemi.Non ricordo ma pochissime curve fanno 1 mt di dislivello.Orma sono anni che non faccio i calcoli (la buona veccia scuola!) ma la portata effettiva di quel circolatore in quella situazione è davvero ridotta al minimo.Molti raccordi poi, hanno un' ulteriore strozzatura : quando andrai ad acquistarli verifica che una volta inserito il tubo in rame della dimensione voluta, non ci siano ulteriori riduzioni del diametro nel raccordo/curva.Se devi trasferire tutto il calore di una caldaia di 25-30 kw, servono teoricamente circa 25 hl all' ora di acqua con un dT di 10 gradi circa.Credo che se cerchi fra le dispense della caleffi trovi il modo per fare anche i calcoli, esattamente, dellaperdita di carico nel tuo impianto.




[L_RANDNUM-10-999]